HOME

Le bocce quadre: una tradizione, un successo e tanto divertimento

Il gioco delle Bocce quadre (“Bocce quadre”, più giusto sarebbe chiamarle cubiche, sono di legno, 8 cm di lato, con un boccino di 3 cm) originario della Francia, ideato a Cagnes sur Mer per ovviare alla pendenza delle stradine di questo paesino della Provenza che non permette il gioco della tradizionale Petanque. Furono cosi inventate queste bocce quadrate di legno che permettevano la stabilita, giocando senza perdere innumerevoli quantita di bocce.
Se nel sud della Francia la petanque è probabilmente la disciplina più praticata nel periodo estivo, non potevano certo mancare le alternative per giocare anche in quei casi in cui le condizioni sono a dir poco proibitive. A Cagnes-sur-Mer, il problema si pose nel lontano 1980 quando un gruppo di appassionati, impossibilitati a giocare nei vicoli di Haut-de-Cagnes, inventò la prima edizione del Campionato del Mondo di Bocce Quadre.
Le regole sono identiche alla petanque ma, come indica il nome, bocce e boccino sono piccoli cubi, ideali per i terreni ripidi e scoscesi. Il 18 ed il 19 agosto, dunque, il Cercle des Amis de Haut de Cagnes ha riproposto l'evento, organizzando la trentatreesima edizione del mondiale.
Anche quest'anno è stato un successo di pubblico e concorrenti: ben 104 terne, provenienti da dieci nazioni differenti (tra cui l'Italia), si sono iscritte al torneo che si è concluso con la vittoria dei campioni in carica Emanuel Massena, Fréderic Massena e Thierry Nassif.
Nel 2002 il noto giornalista G. Ormezzano ed il Sindaco del paesino francese concordavano di esportare il gioco sui bricchi del Roero a Castellinaldo, un successone, che anche noi Viglianesi abbiamo apprezzato, cercando di divulgarlo nella Valtiglione.